Qualità

La nostra qualità artigiana

Dal 1951, l'esperienza di una famiglia che si dedica all'oreficeria da generazioni.

Gli oggetti Emo Jewel sono realizzati in Argento 925/°°°. Nulla è industrializzato: tutto viene creato manualmente con la massima cura ed attenzione.

Tutte le emoticons componenti la collezione, inoltre, sono sapientemente smaltate a mano.

La smaltatura è una lavorazione artistica molto antica: è autentica solo se eseguita da mani esperte che sono in grado di dare valore aggiunto all’oggetto smaltato, che non va assolutamente confuso con un oggetto "verniciato"!

È così che Emo Jewel ha voluto coniugare queste antiche tradizioni con il tema tecnologico: realizzando gioielli personali e di grande qualità artigiana.


 

Il nostro processo

Bradas è sinonimo di artigianalità. Nulla è industrializzato. Abili mani orafe dedicano tempo e attenzione ad ogni singolo oggetto per far sì che rispecchi sempre il progetto iniziale.
 
  • Come nasce un gioiello

    Le fasi di lavorazione per la realizzazione di gioielli e accessori sono molteplici e si parte sempre dall’idea con i nostri designer.

    Tutto nasce da un semplice schizzo su carta, poi è la tecnologia a fare la differenza: tutto viene creato digitalmente tramite programmi dedicati all'ambito della gioielleria e dell'argenteria.

  • Dal prototipo in cera al campione in Argento

    Una volta creato l’oggetto a computer, passiamo alla realizzazione del prototipo di base, fase in cui vengono analizzate eventuali imperfezioni.

    A questo punto il prototipo di base è pronto per essere messo in lavorazione attraverso la realizzazione di una cera che verrà poi fusa in Argento con il processo della Microfusione a cera persa.

    Questa è una lavorazione antichissima inventata dagli antichi egizi che nel corso dei secoli ha subìto molti cambiamenti, fino a raggiungere, oggi, standard qualitativi molto elevati.

    Dopo questa premessa il prototipo passa nelle mani del Modellista. Questi provvede a lavorarlo con il progetto iniziale su carta al suo fianco, per valutare se rispecchia in ogni singolo dettaglio ciò che si è deciso di produrre, togliendo (dove è necessario) piccole imperfezioni e renderlo pronto per realizzare la matrice in silicone (o più comunemente gomma) che verrà utilizzata per la lavorazione successiva.

  • La Cera e la Microfusione

    All’interno della matrice (o gomma) si inietta la cera (o le cere, a seconda della quantità richiesta), controllate una ad una con una lente a dieci ingrandimenti.

    Il tutto verrà poi montato su dei bastoncini di cera detti grappoli, inglobati successivamente in un cilindro in acciaio che a sua volta sarà rivestito di gesso.

    A questo punto si è pronti per la Microfusione: il cilindro viene inserito in un forno per sciogliere la cera (fusione a cera persa) al quale occorrono circa 8 ore per arrivare lentamente ad una temperatura di circa 730 gradi. Sarà poi iniettata la materia prima nello stampo libero dalla cera, Oro o Argento, grazie ad un forno fusorio a centrifuga o a colata.

  • La lavorazione a mano

    Fusi gli oggetti, uno ad uno vengono tolti dal grappolo ormai in metallo nobile e consegnati al maestro orafo, che provvederà a smerigliare finemente il gioiello.

    Saranno poi saldate manualmente parti come catene per bracciali e collane, contromaglie per i ciondoli, gambi in diverse misure per gli anelli e perni per gli orecchini passando poi alla fase della pulitura per rendere il gioiello lucido.

  • La smaltatura

    Parliamo ancora di storia: la smaltatura è una lavorazione antichissima che grazie alla genialità dei maestri orafi, nel corso dei secoli è stata diffusa in tutto il mondo.

    Uno ad uno gli oggetti vengono smaltati da mani creative, arricchite di esperienza dalle scuole d’arte, riposti in un forno per la solidificazione e successivamente controllati da eventuali imperfezioni.

  • Il controllo qualità

    Il gioiello è finalmente pronto, deve però essere ripulito per togliere eventuali segni derivanti dalla smaltatura.

    Una volta appurato che è perfetto in tutte le sue parti, passa attraverso il controllo qualità, dove verrà confezionato e spedito al negozio.

Instagram Bradas

Entra anche tu nel mondo Emo Jewels


Seguici su Instagram

Un'arte di famiglia

Già due generazioni fa, la famiglia Tradico si distingueva nell'ambito orafo e creativo

Silvio Tradico, maestro orafo nonno di Luca, riuscì subito a distinguersi alla Gallerie Art-Mode di Ginevra. Grazie alla sua creatività riuscì a partecipare ad un'intervista di Josephine Saint Pierre, raccolta poi in un libro cui parteciparono anche scultori e pittori di fama internazionale.

Il gioiello come forma d'arte. Un maestro che sapeva incanalare la sua passione in pezzi con personalità unica, con la sensibilità di un vero artista.

Le pagine del libro dedicate alla persona che ha reso possibile la nostra realtà odierna.

WhatsApp chat